Approfondimenti su Contenzioso

CREDITO PER SPONSORIZZAZIONI: UTILE “ACCERTARE” CHE LA ASD SPONSORIZZATA NON SIA IN REGIME 398/91

In sede di conversione del “decreto Agosto”, sono state modificate sia la platea che alcuni parametri delle organizzazioni sportive nelle quali sarà possibile investire nelle spese di pubblicità e sponsorizzazione al fine di poter beneficiare del credito di imposta al 50 per cento. E' l’art. del DL n. 104/2020 ad aver previsto che le imprese,…
Leggi Tutto

Operazione inesistente o errata? La fattura ricevuta non va registrata

Prima o poi, potrebbe capitare che un cessionario o committente di un'operazione economica, soggetto passivo d'imposta, riceva una fattura errata o irregolare. A quel punto, secondo canone di correttezza e buona fede, egli è tenuto a darne conto al cedente o prestatore affinché questi possa correggere l'errore, emettendo una nota di credito per modificare il…
Leggi Tutto

SUPERBONUS 110%, PUO’ COSTARE CARA L’INGORDIGIA DA “TUTTO GRATIS”

Con la progressiva formazione del quadro normativo e di prassi, da qualche settimana si è avviata la stagione del superbonus del 110% e delle agevolazioni edilizie potenziate dalla legislazione dell’emergenza Covid-19. Che questi provvedimenti siano una “gallina dalle uova d’oro” sono in molti a pensarlo (e ciò in parte è vero, in quanto trattasi di…
Leggi Tutto

IL CONTRADDITTORIO NEGLI ACCERTAMENTI PARZIALI? NON OBBLIGATORIO MA SOLO “CONSIGLIATO”

Da luglio è entrato in vigore nel sistema dell'accertamento tributario un nuovo paradossale istituto: il contraddittorio "consigliato". Infatti, il nuovo art. 5-ter del D.Lgs. n. 218/97 introduce per legge un “invito obbligatorio”, ma spesso non necessario per l'Ufficio. Il previo confronto rimane sicuramente previsto, con sanzione di nullità dell'atto, ogniqualvolta sia espressamente la legge stessa…
Leggi Tutto

DA LUGLIO SI RIDUCE LA SOGLIA DI UTILIZZO DEL DENARO CONTANTE: MA E’ COSA BUONA E GIUSTA?

Tra qualche giorno entreranno in vigore le modifiche previste dall’art. 18, comma 1, lett. a) del DL 124/2019 (art. 49 comma 3-bis del DLgs. 231/2007. Dal prossimo 1° luglio, infatti, il limite all’utilizzo del denaro contante si abbasserà dagli attuali 2.999,99 euro a 1.999,99 euro e tale limite resterà operativo fino alla fine del 2021.…
Leggi Tutto