Archivi categoria : Reddito d’Impresa

Con il patto di riservato dominio l’azienda rientra in casa. Ma a che valori?

I nuovi OIC in vigore dal 2016 prevedono, in via generale, che il passaggio di proprietà debba essere rilevato contabilmente al momento del passaggio dei rischi e benefici, con l’obbligo del cedente di contabilizzare la vendita e dell’acquirente di contabilizzare l’acquisto, e ciò a prescindere dal titolo giuridico che connota il passaggio di proprietà. Dunque,…
Leggi

Se la S.r.l. è a socio unico ci possono essere dei rischi?

La risposta alla domanda è:… dipende! Ed infatti, nel caso in cui la S.r.l. abbia un unico socio è necessario adoperare alcune cautele e accorgimenti ad evitare che il socio unico, peraltro spesso anche amministratore unico della società, divenga responsabile con il proprio patrimonio personale per le obbligazioni contratte dalla S.r.l. La fattispecie è stata…
Leggi

Anche imprese individuali e società di persone devono comunicare contributi e liberalità

Il decreto-legge Sviluppo non ancora pubblicato in Gazzetta e aggiungo, probabilmente lungi da esserlo in breve tempo visto che è stato approvato “salvo intese”, contiene una estensione al controverso obbligo di indicare nella nota integrativa del bilancio 2018 le sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura erogati da soggetti pubblici. Lo…
Leggi

Holding di famiglia – obbligo di comunicazione all’anagrafe sempre più stringente

Con l'introduzione del nuovo articolo 162-bis nel TUIR è stata fornita una definizione univoca di “intermediario finanziario” valida ai fini fiscali per la determinazione della base imponibile IRES e IRAP (e per l’applicazione dell’addizionale all’IRES del 3,5%). Il citato articolo ha anche modificato i criteri di verifica circa l’obbligo di comunicazione dei rapporti all’anagrafe finanziaria…
Leggi

Fatture elettroniche – come si fa a pagare il bollo da 2 euro

Sarà capitato anche a voi, di avere una musica in testa. No scusate: ho sbagliato argomento. Volevo dire, sarà capitato anche a voi di dover emettere una fattura elettronica nella quale occorre indicare l’imposta di bollo di € 2,00. Le ipotesi più ricorrenti sono le seguenti, tralasciando minimi, forfetari e medici che, continuando a fare…
Leggi