Credito d’Imposta per Ricerca e Sviluppo

IN SINTESI: E' previsto un contributo sotto forma di credito di imposta fino nella misura del 50% degli incrementi annuali di spesa nelle attività di ricerca e sviluppo, registrati in ciascuno dei periodi d'imposta precedenti. Importo massimo annuale di euro 5.000.000,00. Possono presentare domanda le imprese di qualsiasi forma giuridica, settore economico e regime contabile. ATTIVITA’…
Leggi

L’incarico di trasmissione dell’intermediario telematico

La dichiarazione dei redditi può essere presentata attraverso un intermediario abilitato (es. professionista, caf) a cui il contribuente chiede assistenza per il solo invio o anche per la compilazione. L’intermediario deve rilasciare al cliente una ricevuta in cui risulti l’impegno, la data di accettazione dell'incarico e la sottoscrizione. La ricevuta deve essere rilasciata:  alla ricezione…
Leggi

Dichiarazione tardive e dichiarazione integrativa – come rimediare agli errori

Dichiarazione tardiva: è quella dichiarazione (redditi, Irap, Iva e Mod. 770) spedita oltre il termine legale di scadenza, ma non oltre i 90 giorni dallo stesso. Ad esempio: Modello Unico con scadenza 30/9/2016 spedito non oltre il 29/12/2016. Dichiarazione integrativa nei termini brevi: trattasi di una dichiarazione integrativa (a favore o sfavore) di una dichiarazione…
Leggi

Rimborso IVA anche per i beni acquisiti in Leasing

Nell’ambito delle diverse fattispecie che legittimano la richiesta di rimborso del credito Iva contenute nell’articolo 30 del DPR 633/72 vi rientra anche quella riferita all’imposta assolta sull’acquisto o sull’importazione di beni ammortizzabili. La ratio è quella di consentire al soggetto Iva di recuperare l’imposta assolta sull’acquisto di beni sottoposti alla procedura di ammortamento e che…
Leggi

Pronte le delibere IMU-TASI 2016 da parte dei Comuni

Monitora con attenzione le singole deliberazioni dei Comuni sul Portale del Federalismo fiscale per verificare  la misura della aliquote e per assicurarsi che le stesse non superino il livello previsto per il 2015. Scade il 16 dicembre 2016 il versamento della seconda rata a saldo dell’IMU e della TASI, dovute per il 2016. Il calcolo…
Leggi