Approfondimenti su Contenzioso

Cashback, compliance e lotteria degli scontrini: il contrasto all’evasione fiscale diventa “psicologico”

Attraverso un utilizzo massiccio delle banche dati, nell'imminente futuro si passerà dalle modalità di accertamento basata su selezione digitale dei contribuenti da sottoporre a controllo. Vi sarà una profilazione del grado di rischio di evasione del contribuente basata su strumenti fortemente tecnologici. Per difendersi sarà sempre più necessaria la conoscenza delle tecniche di accertamento. Mentre,…
Leggi Tutto

A volte, perdono pure i falchi: l’infedele dichiarazione assorbe l’omesso versamento

Con la sentenza n. 27963/2020, la Corte di Cassazione ha preso posizione su un tema che da molto tempo dilaniava il dibattito tra falchi e colombe. Un confronto non solo dottrinale, ma interno anche alla stessa Agenzia delle Entrate. Dal punto di vista sanzionatorio, che rapporto c'è tra omessa/infedele dichiarazione e omesso versamento? Come noto,…
Leggi Tutto

Il TFM è come il TFR? Sì per l’Agenzia delle Entrate, No (a volte) per i giudici

Con sempre maggiore frequenza, l’Agenzia delle Entrate accerta in capo alle società l’indeducibilità della quota del TFM accantonata, in quanto ritenuta eccedente l’importo stabilito dal legislatore in materia di TFR all’art. 2120 c.c., in quanto ivi si legge che “il trattamento si calcola sommando per ciascun anno di servizio una quota pari e comunque non…
Leggi Tutto

CREDITO PER SPONSORIZZAZIONI: UTILE “ACCERTARE” CHE LA ASD SPONSORIZZATA NON SIA IN REGIME 398/91

In sede di conversione del “decreto Agosto”, sono state modificate sia la platea che alcuni parametri delle organizzazioni sportive nelle quali sarà possibile investire nelle spese di pubblicità e sponsorizzazione al fine di poter beneficiare del credito di imposta al 50 per cento. E' l’art. del DL n. 104/2020 ad aver previsto che le imprese,…
Leggi Tutto

Operazione inesistente o errata? La fattura ricevuta non va registrata

Prima o poi, potrebbe capitare che un cessionario o committente di un'operazione economica, soggetto passivo d'imposta, riceva una fattura errata o irregolare. A quel punto, secondo canone di correttezza e buona fede, egli è tenuto a darne conto al cedente o prestatore affinché questi possa correggere l'errore, emettendo una nota di credito per modificare il…
Leggi Tutto